04/06/2016 4.00

Esordio bagnato per il Città dei Mille

Se davvero l’acqua porta fortuna, questo torneo avrà un futuro molto luminoso. Una giornata molto, molto lunga ha sancito la prima giornata del 14esimo torneo Future della stagione italiana, il Trofeo Banca Popolare di Bergamo – Memorial Mauro Capponi (10.000$, terra battuta). Il maltempo che ha perturbato tutta Europa in questi giorni, creando tanti disagi anche al Roland Garros, si è fatto sentire anche nel paradiso terrestre del Tennis Club Città dei Mille. Il programma, inizialmente previsto per le 9.30, ha subito un forte ritardo e si è snodato su quattro campi anziché due. 

I giocatori sono stati mandati in campo sui due campi indoor del club bergamasco, ma appena Giove Pluvio ha dato un po’ di tregua gli organizzatori si sono messi al lavoro e hanno centrato un piccolo record: dopo appena un’ora i due campi all’aperto erano già praticabili. Ancora una volta, lo staff dell’evento guidato da Silvana Carrara si è dimostrato all’altezza di un evento superiore. A causa della pioggia, tuttavia, il programma è terminato a un orario da…Marzullo, mezzanotte e dintorni, quando è terminato il match tra il tedesco Jakob Sude e l’azzurro Leonardo Biffi.
 
Sul piano tecnico è stata una giornata molto interessante, in cui tutti i favoriti hanno passato il primo turno. Prima che scendesse in campo Sude (n.4 del draw) tutte le altre prime otto teste di serie hanno passato il turno. Bene gli italiani: saranno almeno 11 al secondo turno (resta da capire se Biffi farà l’exploit contro Sude). Esordio vincente per l’atteso Giacomo Miccini, così come per Jacopo Stefanini e Federico Maccari. Quest’ultimo, in particolare, ha superato il tedesco Bartmann con un convincente 6-3 6-2. Tra gli altri risultati, spicca il bel successo di Riccardo Roberto, ammesso con una wild card, bravo a superare l’argentino Facundo Jofre (n.11) col punteggio di 7-5 6-2. Peccato per Jordan Angioletti, anche lui ammesso con una wild card, battuto al fotofinish dal forte Timur Kiumanov non prima di avergli strappato un set. 

Nel frattempo i primi “big” sono arrivati a Bergamo e c’è attesa per il sorteggio del tabellone principale, previsto alle 14.30 di domenica. A differenza che negli ATP e nei Challenger, saranno otto i posti per i qualificati: l’Italia è già certa di averne almeno quattro, in virtù di altrettanti derby, ma chissà che non ne arrivino altri.